U16 CAMPIONI TERRITORIALI - FINAL FOUR

 

FINAL FOUR

UNDER16 ROSSA

La Savino Del Bene Volley Project è campione territoriale 2018-19! Per il secondo anno consecutivo, la Savino Del Bene conquista il prestigioso titolo di Under 16. La squadra di Meri Malucchi ha superato le avversarie dell’Ariete Prato in una semifinale tiratissima, conclusasi solo al tie break, dopo quasi due ore e mezzo di gioco ed hanno poi sconfitto in finale per 3-1 il Volley Le Signe, in un’altra gara combattuta ed emozionante.

Sono felicissima di questo risultato e di quello che le ragazze hanno fatto – esplode coach Malucchi a titolo conquistato – Dopo le prestazioni delle scorse settimane, soprattutto in prima divisione, che erano state molto al di sotto delle nostre possibilità, ero preoccupata di non vedere un’inversione di marcia. Quell’inversione c’è stata, perché ho visto una squadra ben più decisa e carica. E’ vero, forse in entrambe le gare non abbiamo giocato al massimo delle nostre capacità, ma avevamo di fronte due squadre preparate e siamo state brave a restare sulla partita nei momenti importanti, approfittando anche dei cali che le nostre avversarie hanno avuto. Complimenti all’Ariete, perché sono migliorate molto rispetto alla fase di regular season e so che le mie ragazze temevano la loro fisicità; e complimenti anche al Signa, perché fino alla fine ci hanno creduto e messo sotto pressione, soprattutto in quel quarto set che ci stava conducendo al tie-break, ma che siamo riuscite a raddrizzare. Ma soprattutto voglio fare i complimenti a tutto il mio gruppo, ragazze e staff, perché abbiamo lavorato molto per raggiungere questo obiettivo; e ripetersi per due anni consecutivi, in una categoria importante e di alto livello come quella dell’Under16, non è sicuramente cosa da poco. Ora ci gusteremo per qualche giorno questo risultato, ma torneremo subito a lavorare in palestra per preparare le prossime sfide regionali; con più calma, per riprendere cose che abbiamo un po’ smarrito in queste ultime settimane, ma anche con la consapevolezza di poter andare ancora avanti”.

Semifinale

Savino Del Bene Volley Project – Ariete Pvp  3-2 (26-28, 25-20, 24-26, 25-15, 15-12)

La Savino Del Bene si schiera con Mannucci al palleggio, con Gelli opposto; Saletti nel ruolo di prima schiacciatore e Prosperi come S2; Santi e Sabatelli al centro; Taddei libero.

Primo set con le nostre che iniziano forte e si portano subito sul 6-2, soprattutto per 3 errori in attacco della prima banda avversaria. Il favore è prestamente restituito all’Ariete e grazie ai tanti “errori di confusione” il punteggio torna in equilibrio fino all’8-8. Santi attacca in veloce per il 10-8,  poi il 12-8 firmato da Sabatelli apre lo strappo a +4. Sarà questo il massimo vantaggio del primo set che tuttavia, dopo il 14-11 di Gelli, subisce un’inversione di rotta, con le pratesi che rientrano di prepotenza, fino al 15-15, per un errore di Prosperi in ricezione. Si viaggia adesso punto a punto, in equilibrio fino al 21-21. Coach Malucchi chiama time out; Saletti firma il 22-21, ma l’Ariete ricuce ancora. Saletti da zona 2 e poi con un ace in salto spin, ci porta al set ball. Il time out questa volta è dell’allenatore del Prato, che ferma tutto e prova a rimettere in piedi la situazione. Uno sbaglio grossolano in battuta e un attacco sparato fuori da Gelli, riportano le due squadre in parità. Saletti perde la misura del colpo da posto 6, ma Gelli mette una pezza e pareggia 26-26. Un’ottima fast avversaria e una “doppia” sul palleggio di Mannucci, consegnano il 28-26 all’Ariete, per un primo set che fa già intuire a che tipo di gara assisteremo.

Anche nel secondo set la Savino Del Bene inizia con il piede giusto e sul 9-5 l’Ariete è già al primo time out. Questa volta Saletti e compagne non concedono un centimetro: Taddei è onnipresente in difesa e Prosperi piazza l’ace del 12-6. Il punteggio sale: 15-9 con attacco di Santi; ace di Sabatelli per il 18-11 e secondo time out per Prato. Tutto sembra sotto controllo adesso, con Prosperi che va a segno lungolinea e Saletti che picchia da 6 per il 20-13. Sul 20-15 l’arbitro sanziona una doppia a Mannucci ed è time out Savino Del Bene: si respira e si preparano gli attacchi per i punti finali. Al rientro in campo però, è black out delle nostre, che subiscono tre punti consecutivi e si sbloccano solo con un attacco della loro capitana da posto 4: 22-18. Ora siamo in dirittura, ma c’è da soffrire fino al 23-20, prima di chiudere con un muro di Sabatelli e un attacco della solita Saletti: 1-1

Perfetto equilibrio anche nel terzo set, con il punteggio che scorre via 9-9; 11-11; 15-15; fino all’attacco di Gelli che sigla il +2 per la Savino Del Bene sul 17-15. Poi Mannucci con un pallonetto di prima intenzione e Santi a muro, firmano il 20-17. Saletti guadagna il 22-18 e costringe le avversarie al time out. Si riparte e ancora una volta le nostre sembrano bloccarsi. L’Ariete guadagna terreno e arriva fino al 22-21; poi un attacco di Gelli e un errore avversario ci mettono il set point su un piatto d’argento: 24-21. Siamo veramente a un passo da una sterzata decisiva del match, ma un errore di Mannucci in battuta e Gelli che insacca in rete la palla decisiva, riportano il Prato a -1 e Coach Malucchi a chiamare time out. Si torna a giocare e la tensione è alle stelle. Mannucci alza a Gelli che viene murata: 24-24. Si va da Saletti in posto 6: attacco fuori. Ancora Gelli per salvare la situazione: fuori anche questo attacco. Un finale di terzo set da incubo, perso da 24-21 a 24-26 ed Ariete avanti 2-1.

Morale a terra, ma la squadra ha carattere; lo sappiamo e lo dimostra nel quarto parziale, quando torna sul parquet con rabbia e si porta avanti con prepotenza: 6-1; 14-9; 17-10. Un vantaggio che, questa volta, permette anche qualche piccola sbavatura, perché si arriva alla svelta sul 24-13, con l’Ariete che, da qualche minuto, ha già messo a riposo alcune della sue atlete titolari ed ha ormai la testa solo al tie break. Finisce 25-14, con un attacco di Prosperi che firma il 2-2.

Il quinto set fa paura a tutti. La posta è alta, le forze sono allo stremo e l’orologio segna quasi le 14:30! Più di due ore di gioco; solo dopo ci sarà la pausa per il pranzo.

Partenza decisa della Savino Del Bene, che subito si porta sul +2, ma viene immediatamente stoppata dai martelli avversari. E’ parità fino al 4-4, poi inizia il buio: due errori in difesa e in ricezione e siamo sotto 6-4. Time out, ma la musica non cambia. Tocca chiamare anche la seconda pausa, con l’Ariete già avanti 9-4, a soli 6 punti dalla vittoria. Poi un pallonetto della prima banda avversaria da posto due incoccia sull’asta: è la svolta, l’inizio della rimonta. 8-10 grazie ad un ace di Gelli e Ariete spinto in panchina per riorganizzare le idee. Al rientro, la stessa Gelli rovina in un servizio fuori di troppo, ma le pratesi restituiscono il regalo e Gelli si rifà immediatamente con un attacco da seconda linea 10-11. Santi vola a muro e sigla la parità: 11-11. Da qui è quasi un monologo della Savino Del Bene: 12-11 grazie a un errore avversario; Saletti per il 13-11 e ancora un errore avversario per il match point. C’è ancora tempo per subire un infingardo pallonetto in posto 2 per il 14-12, prima che un fallo di invasione ci porti in finale: 15-12.

Finale

Volley Le Signe Empoli Pall. – Savino Del Bene Volley Project 1-3 (17-25, 23-25, 25-22, 23-25)

Le prime due squadre del girone Eccellenza si affrontano in una Finalissima che vede la Savino Del Bene favorita, ma con un Le Signe che, nella partita di semifinale contro il Valdarninsieme, ha dimostrato di essere squadra mai doma, decisa a chiudere con un gran risultato un’ottima stagione di regular season. Le due formazioni arrivano entrambe da due lunghe e complicate semifinali, con la squadra di Coach Andrea Picchi che ha avuto a disposizione più ore di riposo, avendo giocato la prima partita alle 9:30 ma che, per contro, in mattinata ha dovuto alzarsi al canto del gallo. Savino Del Bene che è andata a pranzo praticamente all’ora della merenda, dopo oltre due ore di gioco contro l’Ariete. Stanchezza fisica e mentale però, passano ora in secondo piano, perché c’è una finale da giocare e Meri Malucchi si affida al solito sestetto che ha battuto il Prato poche ore prima. L’inizio è posticipato per la finale del terzo/quarto posto e il fischio che fa muovere la prima azione si ode soltanto alle 19 inoltrate, per un problema alla rete, in un palazzetto di Strada in Chianti gremito e rumoroso.

E’ subito lotta punto a punto, con i due sestetti che inizialmente si studiano. Tocca alla Savino Del Bene provare a prendere un margine di vantaggio sul 12-10, dopo un attacco del suo capitano Anna Saletti. Prima Gelli, poi Sabatelli e ancora Saletti, costringono al time out Signa, sul punteggio di 19-15. Si riparte e il canovaccio è identico: Savino Del Bene in relativo controllo della gara e sempre con un buon distacco da amministrare. Sul 22-16 arriva il secondo time out Signa, quasi ad annunciare che il primo set è giunto alla fine senza troppi sussulti: 25-17.

Cambio di ritmo nel secondo set, con Signa che prova a fare la partita e a mettere più pressione sulle ragazze di Coach Malucchi. Saletti inizia con un paio di errori; la linea di ricezione va in confusione e in un attimo il punteggio schizza a 12-5 per le nostre avversarie. La reazione delle biancoblu non si fa attendere; Saletti fa la voce grossa da posto quattro e Prosperi inganna la seconda linea avversaria con un colpo accarezzato da sei. Con la Savino Del Bene a -3, le ragazze del Signa cominciano a sentire il fiato delle biancoblu sul collo. Avanti 14-11, Coach Picchi chiama le sue a rapporto e il time out sembra funzionare. Un errore di Saletti in lungolinea costringe questa volta coach Malucchi a fermare tutto sul 13-18 e a strigliare la squadra. Si riparte e tutto cambia ancora una volta: è il momento di Gelli, poi Prosperi, Saletti ed ace di Sabatelli. Signa prova a reagire, ma l’emorragia non si ferma fino al 24-20, con Gelli che firma dal fuorimano il set point. Sembra fatta, ma è ancora troppo presto. Come nella semifinale, Saletti e compagne non trovano la lucidità per chiudere alla prima occasione. Santi attacca fuori una bella alzata di Mannucci; Prosperi viene murata e c’è bisogno di una “palletta” di Saletti da 6, dopo un’azione lunghissima, per ingannare la difesa avversaria e firmare il 25-23. 2-0 Savino Del Bene.

Sul vantaggio di 10-7 del terzo set, la speranza è quella di riuscire a controllare la situazione e mettere fine alla gara. Signa però è squadra che non molla mai e grazie anche a una serie di errori delle nostre ragazze, ritrova la parità sul 10-10; poi 14-14 e 17 pari. Un ace di Gelli porta la Savino Del Bene a +2 sul 19-17. Ma non basta. Signa infila quattro punti in serie, capovolgendo clamorosamente il risultato a proprio favore sul 21-19. Saletti prova a riportare sotto la sua squadra con i punti del 21-22 e del 22-23, ma un errore finale proprio del nostro capitano, consegna il set alle nostre avversarie che chiudono 25-22.

La squadra ha reagito in mattinata, sotto 2-1 contro l’Ariete; ci si aspetta lo stesso atteggiamento in questo pomeriggio che sembra non avere fine. Sono passate ormai le 8 della sera e il campione territoriale di Firenze non ha ancora un nome.

Sabatelli, Gelli e Prosperi provano a dare una direzione al quarto set: 8-3 Savino Del Bene. In pochi minuti, però, è di nuovo parità, con Prosperi fallosa in ricezione e Saletti che si fa murare da posto quattro. E siamo 11-11. Signa si porta avanti di quattro punti e sotto 13-17 coach Malucchi chiama il suo primo time out per provare a trovare una strada. La situazione si fa difficile e la stanchezza di una giornata intensissima si fa sentire da entrambe le parti. Gelli e Prosperi si impegnano per la rimonta e un ace di Sabatelli ci riporta a -1: 18-19. La parità del 20-20 arriva grazie a un invasione aerea; poi muro di Santi che firma il 21-21 e Saletti da 4 con un mani out per il 22-22. Un errore del libero del Signa ci porta al match point. Sul 24-23 tocca ancora a Saletti attaccare forte sulle mani del muro avversario: la palla si impenna, scavalca il nostro capitano e finisce fuori. E’ finita! Siamo per il secondo anno consecutivo Campioni territoriali Under 16!

Savino Del Bene Volley Project: Gelli Agata; Ghelardini Clara; Ghiotto Sara; Maccanti Rachele; Mannucci Olivia; Martinez Nicol; Prosperi Martina; Sabatelli Luna; Saletti Anna; Santi Sara; Taddei Rebecca; Allenatrice Meri Malucchi; II Allenatrice Silvia Bartolucci